Complici

Milano.  

Ore 8.20 di un venerdì di sciopero dei trasporti. Praticamente l’ultimo varco prima della paralisi (che poi non ci sarà) degli spostamenti urbani.

Il metrò è strapieno, ma tutti sono eroicamente fieri di essere a bordo. “Ce l’abbiamo fatta!” sembrano dire gli sguardi di tutti i presenti. 

Io sono in piedi, abbarbicato ai sostegni, più per non essere travolto da chi esce e entra ad ogni fermata che per evitare una caduta: tanto non ci sarebbe lo spazio fisico per cadere. 

Davanti a me sono sedute due signore; quella a sinistra è al telefono. In realtà non la ascolto con attenzione.

Sento che fa il verso a qualcuno “Oh, ceVto! Anche io staseVa ho così tanto da faVe” e ride. 

Capisco che sfotte qualcuna che ha lasciato qualcuno. O viceversa. Insomma: una modesta tragedia sentimentale che, siccome riguarda altri a cui si può fare il verso, la fa ridere di (dubbio) gusto. 

Alla terza imitazione la signora di sinistra gira la testa verso un terzo passeggero, quello seduto alla sua sinistra, che legge il giornale.

“Ma lei riesce a leggere? Perché io, così,  mica ce la faccio…”. E alza gli occhi al cielo. Solo che nella carrozza di una metropolitana in direzione cielo ci sono giusto quelli in piedi. 

Io, per esempio.

Allora sorrido perché ho capito che la signora è una mia complice. È infastidita dalla telefonata. E anche lei ride perché ha capito che ho capito. 

Ma anche la telefonista ha capito, stacca l’orecchio e affronta a viso aperto la vicina di posto. 

 – “Scusi? Cosa vuole? Adesso non si può nemmeno telefonare???” 

-“…??… Guardi non mi ero nemmeno  accorta che stava telefonando… (alza il sopracciglio)”

– “Se solo sapesse di cosa stiamo parlando non farebbe tanto la spiritosa!”

– “Eh già. Lo sapessi….”

– (riprendendo la telefonata) “ma guarda tu la maleducazione…”

Ma la signora che non riusciva a leggere è arrivata a destinazione. Si alza. Mi fa un cenno di saluto.

La telefonata proseguirà altri dodici minuti. Ma a volume dimezzato.

Grazie, mia nuova amica. 

Annunci

5 pensieri su “Complici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...