Improvvisamente 

Devi aspettare la fine di luglio, quando non ne puoi più di stare in città e invece sei su un tram pieno alle 8.10 del mattino. Ma poi arriva improvvisamente il momento in cui ascolti qualcuno (non di Milano eh) in una telefonata così:



“Ciao Carlo, buongiorno. Sì, ti ho scritto perché volevo sapere quei dati e altre cose. Però ti richiamo io, tra dieci minuti al massimo: oggi sono a Milano, su un tram e non è carino che parli adesso. A tra poco.”

Ora: magari era un serial killer che non voleva parlare al complice delle vittime; uno speculatore che deve rendicontare al ricco evasore totale come vanno i conti alle Cayman; un fedifrago della peggior specie… chissà.

Ma in un tram pieno, a Milano, a fine luglio io ho solo pensato che fosse un tipo educato. 

Annunci

7 pensieri su “Improvvisamente 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...